IN GIRO PER L’EUROPA

Io lo zaino e la strada……Quali migliori compagni in VIAGGIO???

Tutto ebbe inizio alla terza media, quando non fui mandato in gita di fine anno dai miei….in seguito non mi ostacolarono mai più, anzi rimasero affascinati dai miei racconti quando rientravo a casa.

Parigi 1982

Parigi 1982

Partiti in treno con un biglietto per Parigi con tre ragazzi incominciammo la prima esperienza, che per gli altri fù anche l’ultima,lasciandoci alle spalle le comodità di casa.

4Ben presto capii quanto mi sentivo bene a dormire nelle stazioni o nei giardini pubblici o bighellonare senza meta nell’immensa città francese. Capii che avrei sicuramente rifatto quella esperienza ma di certo non in compagnia ma semplicemente da solo. Molto meglio essere da soli che con compagni di viaggio “sbagliati”. L’incontro/confronto con tanti altri ragazzi mi diede conferma.

Parigi

Parigi

Lasciammo Parigi in direzione Nizza e dopo aver dormito in spiaggia col sacco a pelo per qualche notte conoscemmo Franco che ci ospitò nella casa del nonno. Al gruppo si aggregarono due ragazzi molto simpatici di Napoli.

9Il rientro a casa fu traumatico ma dato che per l’inizio della scuola mancava ancora un po’  non persi tempo per riorganizzarmi. La mancanza di soldi mi spinse a rivendere alcuni piccoli oggetti che possedevo (ricordo la racchetta da tennis) ma non bastavano quindi l’unico modo per andare via era l’autostop. Mi incamminai dal mio paesello con il mio zaino senza una meta e fù proprio in quel momento che incominciai a “sentire il viaggio”,  la sensazione fù di piena libertà e mi riempì di gioia. Da Catania raggiunsi Monaco passando per Innsbruck. Una impresa memorabile per me, dormire per strada mi aprì la mente verso uno stile di vita che era fatto per me…….ero un VAGABONDO!!!

Innsbruck 1982

Innsbruck 1982

Innsbruck

Innsbruck

Monaco

Monaco

Londra

Londra

foto_0018